BREXIT

Ema, Sala: “dopo l’assegnazione, difficile costruire una nuova sede in 15 mesi”

Una retromarcia dietro l’altra. E stavolta a fare inversione è stato il sindaco di Milano Beppe Sala. A gennaio, a seguito di un incontro in prefettura sulla candidatura milanese per ospitare l’Agenzia europea del farmaco, il primo cittadino diceva di essersi convinto che sarebbe stato “necessario edificare un palazzo ad hoc”. Oggi, a poco più di tre mesi di distanza, esprime qualche perplessità sulla costruzione di un nuovo edificio. “Quando verrà presa la decisione e se ci verrà assegnata (l’agenzia ndr) ci saranno quindici mesi per il trasloco e costruire un palazzo nuovo in quindici mesi è molto difficile".
Ritiene, però, che il Pirellone sia una sede ideale perché rispetta alcuni dei criteri che l’Ema richiede, come l’estensione. Attualmente la sede a Canary Wharf a Londra impegna ventiquattromila metri quadrati e il grattacielo del Consiglio regionale ne potrebbe offrire almeno trentamila.

Leggi l'articolo

Fonte: Aboutpharma.com 

03/04/17

Categoria: Dal Settore Chimico
Settore: Altro